Ricerca nel sito

  • Scopri la val d'Aveto
  • Scopri la Valle Sturla
  • Scopri la Val Graveglia

Territorio e ambiente

L’abbazia di Sant'Andrea sorge sulle rovine di una fortezza bizantina eretta nella prima metà del VI sec. La data di costruzione del monastero situato in località Borzone, nel comune di Borzonasca, dà ancora addito a discussione storica. Si sa comunque che nel 1184 il monastero fu donato ai monaci benedettini ed elevato a rango di abbazia. Nel corso dei secoli divenne...

News ed Eventi

Dal 26.12.2019 al 26.12.2019
Tradizionale appuntamento musicale del periodo natalizio in Val d'Aveto

Museo Minerario Miniera di Gambatesa

: Musei
: Via Botasi, 10 Ne
: Val Graveglia
: 0185338876
Museo Minerario Miniera di Gambatesa
NB: la PRENOTAZIONE per la visita alla Miniera è SEMPRE OBBLIGATORIA

Una storia iniziata nel 1876 ... che continua ancora oggi!!!

La storia della miniera di Gambatesa inizia nel 1876 quando venne concesso il primo permesso di ricerca all’ingegnere francese Augusto Fages che esplorò le terre del levante ligure ed in particolar modo i diaspri della val Graveglia alla ricerca del manganese, essenziale per l’industria siderurgica che lo impiegava per la produzioni di acciai di qualità.

Alla fine degli anni ’90 del secolo scorso, ovvero dopo più di 100 anni di storia mineraria, viene inaugurato il percorso turistico che affiancherà l’attività estrattiva sino al 27 Maggio 2011, quando ne sarà decretata la cessazione per sopravvenuta antieconomicità della stessa.

Dopo qualche anno di chiusura per l'adeguamento del sito alla nuova normativa, la Miniera ha riaperto il 9 dicembre 2016, per la gioia dei tanti visitatori (grandi e piccini) che attendevano con impazienza l'evento!

LA VISITA
La miniera viene proposta nel suo stato originale, adeguato all’accesso dei visitatori, ma mantenendo le sue caratteristiche peculiari e autentiche.
Il percorso prevede l’ingresso in miniera con il trenino dei minatori, costituito da vagoncini del minerale modificati per consentire il trasporto delle persone e da un percorso pedonale lungo la galleria principale: il piano di calpestio è in terra battuta lungo la rete ferroviaria e l’illuminazione è mantenuta minima ma sufficiente a consentire di muoversi in miniera in sicurezza; la temperatura all’interno è costante sui 13-15°C e l’ambiente è molto umido. In virtù di queste caratteristiche si raccomanda abbigliamento adeguato e calzature comode.

Al momento la parte di miniera che può essere visitata è concentrata all'interno della galleria Cadorin , al livello 550. Il trenino percorre circa un chilometro, mentre i restanti quattrocento metri si fanno a piedi.

Sono in corso le progettazioni per arrivare quanto prima all'apertura anche di due zone di grande fascino: una camera di coltivazione del manganese, una delle più grandi d'Europa, e le gallerie superiori (al livello 570), la cosiddetta “zona delle botti” a cui si accede attraverso una scala dal forte impatto scenografico.

Apertura:

1 settembre - 31 maggio solo nei fine settimana e festivi, dalle 10:00 in poi con orari di visita indicativi alle 11:00, alle 14:00 ed alle 15:30.
In questo periodo la prenotazione è particolarmente necessaria perchè la Miniera potrebbe restare chiusa nelle giornate in cui non venisse raggiunto il numero minimo di visitatori richiesto

1 giugno - 31 luglio il sito è aperto da mercoledì a domenica dalle 10 in poi con orari di visita indicativi alle 11:00, alle 14:00 ed alle 15:30.

Agosto è aperto tutti i giorni.

Per gruppi di almeno 20 persone è possibile l'apertura straordinaria anche nei giorni infrasettimanali.  

Durata media della visita: un'ora e mezzo.

Tariffe:

  • Adulti: € 11,00
  • Bambini 3-12 anni: € 8,00
  • Over 65 e disabili: € 10,00
  • Militari e studenti: € 10,00
  • Gruppi di almeno 20 persone apertura straordinaria: € 10,00 a persona
  • Gruppi di almeno 20 persone apertura ordinaria: € 8,00 a persona
  • Gruppi inferiori a 20 persone apertura straordinaria: € 200,00

Per informazioni e prenotazioni: Tel. 0185 33 88 76


Parcheggio clienti Punto ristoro
Vendita prodotti tipici
La miniera è localizzata a circa 18 km dall'auscita autostradale di Lavagna ed è indicata nella segnaletica turistica ad ogni incrocio.
Svoltare a desctra, proseguire in direzione Ne-Val Graveglia fino alla frazione di Graveglia, alla rotatoria seguire a destra in direzione Reppia.
Oltrepassare i centri di Conscenti, Frisolino e Pian di Fieno, svoltare a sinistra nella strada segnalata dal cartello con il logo della Miniera.
Al parcheggio troverete una scalinata coperta che vi porterà al Centro visitatori.

Mostra la mappa